incontri aperti di rebirthing

Come da programma la giornata promossa dall'Associazione Italiana Rebirthing si è svolta su due binari paralleli, uno rivolto ai praticanti e l'altro ai professionisti di Rebirthing.
Per quanto riguarda le attività proposte ai praticanti, qui di seguito troverete un resoconto scritto da Georgia e Paula, le due Rebirthers che hanno condotto le sessioni di gruppo.

La sessione di gruppo vedeva 17 partecipanti.
C'erano sia persone pratiche del rebirthing, sia persone che respiravano per la prima volta.
Dopo un iniziale breve discorso introduttivo, i partecipanti sono stati inviati a sdraiarsi e a respirare in modo circolare. Quasi tutti hanno iniziato il respiro immediatamente. Alcuni sono stati guidati al respiro circolare in modo individuale e presto la sala ha raggiunto un livello di energia del respiro considerevole.
Alla fine della respirazione, durata 50 minuti, i partecipanti sono stati invitati alla condivisione.
Molti hanno vissuto il fenomeno della tetania e tutti hanno sperimentato alcuni degli effetti dell'iperventilazione, comuni nel Rebirthing (rilascio delle emozioni tramite riso o pianto, sensazioni di caldo o freddo, formicolio, senso di espansione e liberazione ecc..).
Le domande sono state diverse e interessate e prima di salutarsi, si è concluso con un breve momento di 'riporto a terra' dell'esperienza vissuta.
Alcuni partecipanti hanno richiesto informazioni per continuare il percorso in modo individuale con dei professionisti, mentre altri hanno espresso il desiderio di riprendere (o cominciare da zero) un "corso di rebirthing".

Georgia Caprino
Casale Monferrato (AL)
georgia_caprino@yahoo.it

Paula Peseiro
Arluino (MI)
peseiro@libero.it


L'incontro per i professionisti ha proposto una tavola rotonda dal titolo: "Il Rebirther: quale ruolo professionale?". Dopo la presentazione e l'introduzione condotte dal Matto Manzini, Presidente dell'Associazione, i Rebirthers presenti si sono confrontati sul tema proposto cercando di definire la figura professionale del Rebirther. Il confronto ha fornito numerosi spunti che potranno essere oggetto di futuri incontri. In definitiva, la definizione, sintetica (come fosse un minimo comun denominatore per tutti), che ha messo tutti d'accordo è la seguente: "Il Rebirther è un insegnante di respiro circolare e consapevole".
La pausa pranzo ha permesso ai professionisti di presentarsi reciprocamente e di scambiarsi informazioni condividendo le proprie esperienze professionali.
Durante il pomeriggio, Alfredo Galbusera 8Rebirther allievo di Leonard Orr) ha condotto una sessione di Rebirthing dimostrativa. La sessione ha permesso ad Alfredo di mostrare al gruppo come svolge la propria attività. Al termine della sessione è stato dato ampio spazio alle domande e al confronto su temi tecnici.
La giornata ha riscosso un notevole successo, tanto che nei giorni successivi si sono susseguiti numerosi momenti di scambio sull'esperienza vissuta.

Alla prossima.

Matteo Manzini
Presidente A.I.R.
info@airebirthing.it